Si è verificato un errore nel gadget

martedì 6 novembre 2012

LIUDMILA GRIGORIJEVNA PUCHKO’ E LA “MEDICINA MULTIDIMENSIONALE”





In Occidente ormai è abbastanza noto il nome di Grigorij Grabovoj che utilizza per la cura del corpo la visualizzazione delle sequenze numeriche; qualcuno ha conosciuto gli insegnamenti di Arkadij Petrov che promette la rigenerazione degli organi mancanti. Certi metodi, a mio parere,  malgrado gli indubbi pregi che possiedono, sfruttano  la fame dei miracoli che è insita in molti di noi.  
  
A differenza dì questi operatori, Liudmila Puchkò (1938-2011),  il cui operato è finora sconosciuto negli ambienti radiestesici dell’Occidente, aveva fondato i propri insegnamenti  su una solida base teorica e pratica:  nei suoi  libri aveva cominciato la creazione di un  modello “biocomputerizzato” del corpo umano. Secondo questo modello il nostro organismo è una complessa struttura capace di auto-pulizia, auto-regolazione ed auto-rinnovamento, che comprende non solo il corpo fisico ma anche i corpi sottili, e forma, insieme al cervello, un biocomputer umano fornito di  migliaia di programmi in continuo aggiornamento.



Quella di L.G.Puchkò, o semplicemente LGP, come la chiamano i suoi allievi sparsi tra i forum radiestesici ed esoterici russi, è una figura schiva, di una vera scienziata che passa il suo tempo china sui libri, lontana dalla ribalta e dal clamore.  Veniva dal campo della Fisica (da giovane scienziata, nel 1957 aveva messo a punto il segnale acustico del primo satellite sovietico, famoso per il suo ripetuto “bip-bip”). In seguito per molti anni aveva svolto ricerche nei laboratori dell’Accademia delle Scienze che studiavano i  fenomeni paranormali. 
I numerosi problemi di salute avevano costretto la Puchkò a cercare l’alternativa alla medicina ufficiale.  L’ha trovata cominciando a lavorare con il pendolo e sviluppando un sistema di cura che  in Russia è noto come “Medicina Multidimensionale”.
Il metodo è ampiamente spiegato nei suoi libri: La biolocazione per tutti”, “La medicina multidimensionale”, “La conoscenza radiestesica dell’uomo”, “L’uomo multidimensionale” ed altri. Questi libri non sono mai stati tradotti all’estero, tranne un’edizione in Polonia e una in Bulgaria.
Un ampio riassunto delle opere di LGP è stato fatto da chi scrive,  sotto forma di  protocolli radiestesici pronti all’uso.

Questi libri, forniti di numerosi grafici e di tavole anatomiche, scritti con un linguaggio logico e chiaro, non erano indirizzati ai radioestesisti provetti, bensì  ad una persona media, mediamente istruita, decisa di prendersi cura della propria salute attingendo alle risorse – enormi – del proprio subconscio.  
Siamo una parte del grande tutto, e se solo sapessimo come, potremmo accedere a questo GRANDE TUTTO!
Una volta compreso questo,  non servono i guru, non servono i corsi costosi,  è sufficiente leggere attentamente i libri e cominciare a provare.  I codici di accesso ci sono tutti. Ma serve la pazienza e la fiducia nelle proprie forze, che sono davvero due condizioni indispensabili per qualsiasi impresa umana....
Qual è la maggiore difficoltà che incontriamo? Siamo abituati a delegare agli altri molte cose che ci riguardano e la nostra salute ai medici, e solo a loro, aspettando che funzioni... è proprio difficile cominciare VERAMENTE  ad occuparsi della propria salute.
Vediamo che cosa rende la “Medicina Multidimensionale” di LGP e altri sistemi radionici russi sorti in seguito davvero DIVERSI da quelli che conosciamo in Occidente.


       
     Le copertine di alcuni libri di LGP pubblicati dalla casa editrice "ANS" (Mosca)





8 commenti:

  1. Ciao Olga e complimenti per il tuo blog. Finalmente una ventata di novità in questo settore!
    Vedo che hai pubblicato le foto dei libri della Puchkò. L'argomento sembra interessante, ma se ho ben capito, questi testi sono scritti solo in russo.
    C'è un modo per imparare queste tecniche?
    Grazie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! per imparare si potrebbe seguire dei seminari; spero di riuscire a riorganizzare la materia per includere anche nuovi argomenti, molto interessanti.

      Elimina
  2. Bene! Spero allora che ci siano presto buone notizie in questo senso. In particolare sono curiosa di conoscere i nuovi argomenti... ;-)

    RispondiElimina
  3. Ciao Olga! Come faccio a contattarti? Giampiero

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
  4. Ciao olga,
    sono anastasia.
    complimenti per il tuo sito.
    Come posso contattarti privatamente?
    Spasibo
    ana

    RispondiElimina
  5. Ciao Olga, che felicità trovarti! È già da un po che studio radiestesia e psionica, inoltre faccio già uso di grafici...amo questo mondo dei simboli e tutto ciò che li riguarda, ma ho sempre una curiosità sulle tecniche russe e mai però la possibilità di arrivarci fisicamente. Ora che vi trovo qui vorrei tanto un contatto mail e sopra l'ho visto. ti scrivo per maggiori dettagli! Felicissima e grazie per il lavoro!

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.