Si è verificato un errore nel gadget

giovedì 8 novembre 2012

COME SI LAVORA CON LA RADIONICA RUSSA?


Una delle principali tecniche sviluppate dalla Puchkò consiste  nella creazione di una SEQUENZA VIBRAZIONALE. In pratica, si tratta di una figura geometrica scelta con il pendolo, dentro la quale si disegnano, scelti sempre con il pendolo,  dei simboli, dei numeri, delle lettere, ecc., che formano un certo numero di righe. Il tutto viene circondato da un determinato numero di cerchi di protezione. Poi segue il passo più importante: la Sequenza va “caricata” con l’intenzione dell’operatore, dopo di che sopra si mette il testimone del malato per un periodo di tempo stabilito. La Puchkò definiva le sue sequenze  “bisturi mentali”, perché creano un flusso d’irradiazione mirata e chiamata ad eliminare una delle “cause profonde” della malattia. 



Due esempi delle Sequenze Vibrazionali

A molti operatori russi  piace l’uso delle FORME-PENSIERO.
Le FP possono rappresentare un comando mentale tipo “Elimino l’engramma...”, o “Elimino un’infezione nel cavo rinofaringeo che irradia su onde...”, ecc, accompagnato dal giro del pendolo.
Le Forme.Pensiero VISIVE sono vere e proprie VISUALIZZAZIONI che lavorano sul nostro piano  olografico e viaggiano attraverso i canali che collegano tutti i viventi sulla Terra. Con l’esercizio e una certa predisposizione, come nel mio caso, si arriva a ricevere e a lavorare su un’immagine spontanea che si crea nella mente, e che si riferisce SOLO al problema su cui stiamo lavorando.
La creazione delle FP richiede una certa esperienza e un buon livello radiestesico dell'operatore.




E finalmente, si potrebbero dire due parole su una tecnica di lavoro molto recente e in via di sperimentazione, ma che dà degli risultati eccezionali: si tratta degli APPELLI A DIO, ovvero  delle  “Formule dell’Appello”, di cui parlerò nel capitolo “Le energie della guarigione e la Formula dell’Appello”.
Un APPELLO A DIO  è una preghiera molto speciale che si rivolge prima di tutto al Sé Superiore dell'Operatore, e poi a quell'infinito piano delle Forze Cosmiche Superiori che non si trovano nella nostra dimensione.

12 commenti:

  1. ... in pratica significa che la formula dell'Appello andrebbe a sostituire il lavoro delle Sequenze Vibrazionali?
    Grazie,
    Laura.

    RispondiElimina
  2. Si. Le SV non è vanno in soffitta, il fatto è che alcuni operatori non potranno adottare "per principio" gli Appelli (pensiamo agli atei, per esempio). Inoltre, rimangono validissime per alcune operazioni sul corpo fisico, anzi, certe volte per il fisico adopereremo solo le SV

    RispondiElimina
  3. E' interessantissimo, dove trovo altre informazioni? Ci sono libri in commercio per approfondire? o anche dispense? Intanto sto leggendo e rileggendo i tuoi articoli. Grazie di cuore

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ad eccezione di ciò che avevo tradotto e scrivo sul blog, non ci sono libri su questo tipo di ricerche russe. Spero di portare avanti dei seminari su questa materia, se sei interessato/a puoi contattarmi.

      Elimina
  4. Oля, вы просто умница, силы и света на вашем пути!:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Спасибо, жаль, что не знаю, кого благодарить за похвалы.

      Elimina
  5. salve mi chiamo marco gozzi e scrivo dalla prov. di firenze. sono appassionato da anni di radiestesia e radionica. faccio gli streumenti da me ed ho creato e creo circuiti radionici e frequento una associazione nella quale oltre alla radiestesia si fanno anche altre pratiche come meditazione tai chi bagni di gonce altro. ho sentito parlare molto di lei da una amica epistolare che conosco da tempo maria grazia prever della soc. it. di radionica ma non sapevo del blog. e' estremamente interessante il vs. procedimento e vorrei saperne di piu'.cordiali e 'luminosi' saluti. marco. grazie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. salve meglio tardi che mai. 22 febbraio 2014. ho riguardato per caso il sito di radionica russa in cui mi hai gentilmente risposto. mi chiamo marco gozzi e sono amico di maria grazia prever anche se anche con lei non ho da tempo contatti. ho capito da tempo che rinchiudersi nelle proprie ricerche e' si affascinante ma lo scambio lo e' ancora di piu'. mi riferisco alle sequenze grafiche che ho riscoperto guardando il sito e sono interessato al riguardo cioe' come e' la tecnica che viene usata per crearle o comunque se esiste qualche tua o vostra pubblicazione al riguardo. io uso grafici fatti da me e integrati con altri sia come diagnosi che come invio di frequenze vibrazionali.ti sarei grato (scusa per il tu) se potessi farmi avere qualche notizia al riguardo grazie. marco.

      Elimina
  6. Grazie Marco. Se vuoi saperne di più mi puoi contattare su email: olgasamarina5@gmail.com

    RispondiElimina
  7. salve Olga , sono capitato quasi per caso su questo sito (ma niente è per caso ) , come potrei capire meglio ciò di cui parli ' , cosa intendi per pendolo , ti prego perdona la mia ignoranza , ma non avevo mai sentito parlare di Radionica , conosco dal 2004 , e piu di una volta ho visitato Russia e Ucraina , ho letto due libri di MEGRE( ANASTASIA ) , sono interessato alla vostra cultura , ne apprezzo la meticolosità , c'è cuore e sentimento nel vostro crescere , mi tratti come un bambino di 3 anni in questo caso

    RispondiElimina
  8. SInceramente, mi è un po’ difficile rispondere a questa domanda. E’ che qui non bastano 2 parole. parlando del pendolo intendo la radioestesia, l’arte di ricevere delle risposte dal proprio subconscio. Se digiti questa parola (radioestesia) su qualsiasi motore di ricerca, usciranno migliaia di pagine. Consiglio di leggere un libro chiaro e semplice: Giorgio Picchi “La radioestesia dalla A alla Z”.

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.