Si è verificato un errore nel gadget

domenica 11 novembre 2012

"LE ENERGIE DELLA GUARIGIONE E LA FORMULA DELL'APPELLO": SULL'ATTENDIBILITA' DELLE RISPOSTE DEL PENDOLO




Ho trovato utilissime alcune  note di “Ivan”  sui  problemi che ci impediscono di avere  un pendolo  davvero “infallibile”. 
Davvero, non  si finisce mai di imparare.
Per esempio, noi misuriamo la nostra capacità di lavorare, e questa potrebbe essere al 100%.  
Vorrà dire che  non ci sbaglieremo mai? 
No, affatto. Nella tabella che ho tradotto e riporto qui sotto  vedrete i fattori che possono contribuire a falsare i nostri risultati. Le percentuali che vedete nella terza colonna riguardano un operatore “medio”.  E’ molto utile misurarli per se stessi, per cercare di capire  meglio le cause dei nostri errori.

FATTORI CHE INFLUENZANO I RISULTATI  DI UN OPERATORE RADIESTESICO  MEDIO


n.
Fattore
Percentuale dell’influenza
Descrizione
1
Il livello dell’operatore
43-46%
Le capacità radiestesiche, la pulizia dei corpi sottili e dei meridiani, l’energia dell'operatore, le perdite energetiche, i canali di collegamento con il Mondo Infernale.
2
Tecniche di lavoro
26-34%
La fonte dell’informazione, le tecniche usate, quadranti/grafici giusti, ecc.
3
Qualità dello strumento di lavoro
14-28%
 Il pendolo ottimale, i disturbi durante il lavoro.

4
Il posto di lavoro
9-12%
Sporcizia “eterica”, il posto di lavoro scomodo. Le geopatie, la presenza delle altre persone ecc.
5
Fattori esterni
4-6%
L’attività solare, la luna piena, le zone geopatologichae, le tempeste elettromagnetiche, altro.
6
Lo stato dei canali d’informazione
5-7%
Akasha e altro.

7
Attività delle forze delle Tenebre
8-11%

TOTALE
100 (134)%







     La pulizia dei corpi sottili per un operatore è di estrema importanza. Per patologie dei corpi sottili s’intende quel grumo di programmi negativi (energetico-informazionali) che ristagnano nei nostri corpi invisibili in aittesa di colpire gli organi del corpo fisico:  questi consumano molta energia dell’ operatore, fino al 93% del totale.  Non a caso tutti i protocolli della Puchkò invitano a cominciare  dalla pulizia dei corpi sottili o “non fisici”.  
      Ma il risultato del lavoro radiestesico può essere influenzato anche dalla presenza delle patologie interne (fisiche), le cause profonde delle quali sono di nuovo  i programmi negativi, quasi sempre disposti “a strati”, ed ecco perché, di nuovo,  dell’invito dei radionici russi a cominciare dai problemi della propria salute.
Secondo i principi della Radionica russa  E’ OBBLIGATORIO,  per un operatore, cominciare dall’autoanalisi e dall’autocura. E’ impossibile cercare di aiutare gli altri quando noi stessi non stiamo bene.

     La fonte delle informazioni. Prendiamo l’autoanalisi, quando il "paziente" è l’operatore stesso.  A chi è meglio rivolgersi? Per la Puchkò, al subconscio. A parte questo, si possono  fare delle domande al proprio Sé Superiore (per l’autoanalisi). Si può  chiedere all’Angelo Custode   SE DOBBIAMO CHARIRE DELLE QUESTIONI KARMICHE O QUESTIONI  CHE RIGUARDANO I NOSTRI ANTENATI : in questi casi rivolgiamoci direttamente all’Angelo Custode.  Non serve disturbarlo per questioni delle patologie fisiche o sottili, il consumo della nostra energia (soprattutto dei principianti) cresce del 35%, ma l’attendibilità potrebbe aumentare soltanto del 3%.

     “Akasha” nella radionica russa ha due significati:  si chiama così un immenso archivio dati cosmico, ma anche un periodo di quando la trasmissione dei dati diventa instabile e un operatore inesperto rischia di  commettere degli errori (si tratta di un periodo di 24 minuti, ogni 2 ore).

4 commenti:

  1. Cara Olga, innanzitutto grazie per la creazione di questo bellissimo "luogo".
    Volevo chiederti come individuare il periodo di 24 minuti ogni 2 ore che rende instabile il lavoro? E' una fase uguale per tutti contemporaneamente o per ognuno è diversa e va testato?
    Grazie sin d'ora,
    Marcella

    RispondiElimina
  2. Cara Marcella, grazie per il tuo apprezzamento! L'Akasha non sempre ci disturba; personalmente non ci ho mai fatto caso. Però, se uno volesse verificare con scrupolo ogni possibile impedimento, allora può controllare le risposte del pendolo durante questa fase. E' uguale per tutti. Riporto ciò che indicano i russi (ora di Mosca): 02.04, 04.28, 06.52, 09.16, 11.40, 14.04, 16.28, 18.52, 21.16, 23.40. Noi dovremmo contare 2 ore in meno (fuso orario); quindi, se non sbaglio, per noi inizierà allo 00.04, ecc.

    RispondiElimina
  3. Utile! Questa è una notizia d'oro.
    Quindi, per esempio, se intendo interrogare il pendolo ma vedo che sono le sono le 14.28 (in Italia, intendo) allora mi conviene aspettare le 14,52 (cioè 24 minuti) prima di iniziare?
    Grazie.
    Laura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sempre l'Akasha rappresenta un pericolo. In ogni modo, non rappresenta un ostacolo per un radiestesista esperto.

      Elimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.