Si è verificato un errore nel gadget

martedì 21 maggio 2013

LA RADIONICA RUSSA E IL DISCUSSO CASO DI ANGELINA JOLIE








Leggendo sui giornali di questi giorni le notizie sulla mastectomia “preventiva” subita e sbandierata al mondo  (quasi fosse un esempio di estrema virtù) dalla diva  Angelina Jolie, non ho potuto non pensare che nel suo caso la radionica avrebbe potuto senz’altro fare qualcosa,  in alternativa al bisturi,  unita poi ai periodici controlli medici, questo sì.

Ancora di più, secondo me, avrebbe potuto salvare i seni della bella Jolie la radionica russa, ahimè, ancora troppo poco conosciuta e finora praticata (anche in Russia) da pochissimi appassionati (testardi) come me.

Partiamo dai seguenti presupposti:

  • Il nostro corpo è multidimensionale (il postulato della radionica classica e delle tecniche di lavoro con le energie sottili)
  • Le malattie nascono prima nei piani sottili (idem)
  • Esistono non  solo quelle cause delle malattie che sono note alla medicina, ma anche le cause “profonde” – sono  delle strutture energetiche ed informazionali negative  provenienti dalle persone e dall’ambiente (il postulato della radionica russa: Puchkò e le “Energie della Guarigione...”)
  • La vera prevenzione s’effettua sui piani sottili (entrambe le radioniche)
  • Il difetto e genetico? Bene, andiamo a vedere il DNA (entrambe le radioniche)
  • Abbiamo paura di non capire come fare? Affidiamoci al Sistema della Mente Suprema, con il suo aiuto e tramite il nostro Sé Superiore, sapremo da dove cominciare (“Le Energie  della Guarigione...”, la radionica russa)

Intanto incominciamo da ciò che è da togliere subito, senza per ora amputare un bel seno come quello della Jolie...  come farei io se (improbabile!) una diva me lo chiedesse?

Andrei a  pulire (prima di tutto) i corpi non fisici della Diva, tutti gli 8,  dall’informazione negativa ricevuta nel corso della sua vita. Una parte di essa galleggia ancora nei corpi sottili, mentre  il resto è già registrato nei sistemi e negli organi. Togliamo quello che si trova nei corpi.
Si lavora con il campo torsionale e con le registrazioni effettuate dal suo Angelo Custode (permettemi di lasciare questo nome, mi piace, mi rassicura, anche se ce ne saranno tanti altri nomi per queste  energie luminose che ci aiutano se sono chiamate).

Prima però, dovrei chiedere il permesso di occuparmi della pulizia dei corpi della Diva (non si dà sempre e comunque).

Una volta puliti i corpi, chiederei il permesso di mettere una loro protezione permanente;  si tratta di uno scudo che sarà controllato dal Sé Superiore della Diva:  dopo la messa della protezione  si farà un controllo a tutta l’informazione in arrivo nell’aura (corpi sottili). 

“Chi sei? Il passaparola?”  

Passerà solo quella informazione che è stata concordata con il Sé Superiore della Diva, tutto il resto verrà rigettato e distrutto. E' indistruttibile,  ma il soggetto deve controllare le proprie emozioni, altrimenti rischia di far saltare la protezione dall'interno!  
Questo è un passo importantissimo:  se questa operazione fosse stata effettuata ora, all’età di 38 anni, dopo i  38 anni nessuna informazione negativa  creerebbe alla Diva  future  patologie di qualsiasi natura. Più prevenzione di così! 

Ora vado a vedere i meridiani che il  Sé Superiore della paziente mi indica come  quelli da aggiustare (anche dal punto di vista del biocomputer umano, perché fanno parte del Sistema Elaborazione Dati insieme ai chakra, i Sushumna-Ida-Pingala (canali informazionali), e i rispettivi “decoder” dei campi del Sistema delle Mente Suprema che abbiamo nel corpo). Non si tratta di emulare le tecniche dell’agopuntura; con i meridiani si lavora  secondo le tecniche del biocomputer umano, e vi assicuro, funzionano a meraviglia...

Poi andrei a vedere lo  stato delle ghiandole mammarie, partendo dai loro corpi causale, astrale, eterico. 
Attenzione:  nei soggetti predisposti a certe patologie serie come il cancro si formano dei sistemi dell’informazione condensata, sono degli accumuli di varie negatività che  irradiano tutte sulle stesse onde. 
Si  tratta delle cause profonde molto ben mascherate, serve l’analisi torsionale per stanarli, e magari, l’operazione si ripete più volte.

Come li elimino?  Non li elimino affatto io, per la verità!....  Non faccio più le terribili sequenze vibrazionali che avevano spaventato i più relegando la povera radionica russa nel rango dei metodi riservati ai pochi  eletti. Faccio gli Appelli e li mando a chi di dovere.  
Certe volte basta una preghiera (ma attenzione, ci vuole molta esperienza per poter lavorare solo così). Credetemi, è veramente fantastico  lavorare con il Sistema della Mente Suprema appellandosi direttamente ad essa ed affidando ad essa il compito di distruggere  gli ingorghi della negatività...

Ripulisco i tre corpi “informazionali” delle ghiandole ed elimino la loro incoordinazione  rispetto alle ghiandole fisiche. 
Poi passo all’organo fisico: centri della coscienza, i canali di arrivo/uscita di energia-informazione-materia, l’omeostasi  del fisico al livello della cellula, al livello intracellulare, altro... Laddove non abbiamo il 100%, ci saranno delle cause profonde da eliminare... mando l’energia al fisico, se serve, con tutti i metodi che conosco.

Magari, nel caso della Diva non basterà fare  solo questo.   Si sostiene (“Le Energie della Guarigione e la Formula dell’Appello”) che i principali modelli  dell’organismo umano che offre la scienza corrispondano poco alla reale struttura del Sistema della Mente Suprema e rispettivamente, alla nostra reale struttura sottile. 
Per cui, se necessario, esaminerò altri aspetti della situazione rivolgendomi ai testi più approfonditi: valutando  i probabili “difetti” nella creazione e  nell’armonizzazione delle cellule del sangue, la completezza dei codici che loro possiedono, il funzionamento del Linguaggio Unico  delle Frequenze con il quale è registrata l’informazione nel DNA, il funzionamento dei complicati processi  che si svolgono  nelle unità di controllo del biocomputer umano...ecc.ecc.

Se solo certe persone (e le Dive in particolare) fossero un po’ meno pragmatiche e drastiche, e se solo l’umanità fosse già pronta a capire ed accettare la propria multidimensionalità...

Per gli interessati ad imparare a fare la pulizia dei corpi non fisici:  sto scrivendo un libro, continuamente, ahimé,  interrotta da mille terapie ed analisi da fare quotidianamente, per cui, la sua eventuale pubblicazione potrebbe avere i tempi biblici (speriamo di no), ma ho quasi pronto anche un corso, chi si sente in risonanza con ciò che ha appena letto,  si faccia eventualmente sentire contattandomi su olgasamarina5@gmail.com. 
GRAZIE per aver letto questo post! 

1 commento:

  1. ....ed eseguendo un controllo sulle "porte" spinali secondo un protocollo di cronoriflessologia spinale (nelle quali sono registrati gli engrammi e i programmi negativi che derivano dai nostri antenati), ma sempre utilizzando l'analisi con il campo torsionale. Grazie Olga per i tuoi lavori e la tua amicizia.

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.