Si è verificato un errore nel gadget

venerdì 26 luglio 2013

BLOGGER MURSHA E LA TECNICA "SALTA FUORI DALLA BRUTTA SITUAZIONE"

Si tratta di una bella  tecnica per vincere il cattivo umore... l'indirizzo del blog, in lingua russa, ovviamente, è http://blog.murlokotan.ru/


“Salta fuori dalla brutta situazione” – una tecnica per vincere il cattivo umore


Provatela... a me ha fatto un gran bene!


Chi non conosce la devastazione  dell'anima, troppo spesso prodotta dalle nostre  emozioni negative?



Trovandomi in questo malaugurato stato, ieri mi misi a navigare, distrattamente, nella tanto amata marea dei siti/blog russi esoterici e non solo, sperando di approfondire il significato di un termine.  
Ma come sempre, nulla accade per caso: m’imbattei nel blog di una signora che si firmava “Mursha”, con il nome della sua gatta, immagino, dato che al posto della foto dell’autrice, c’era una sinuosa silhouette felina. 
Il primo articolo che mi capitò sotto gli occhi si intitolava:
“Come vincere le emozioni negative – il consiglio di un’esoterista”.
Comincio a leggerlo e subito  m’appassiono. 

Ecco a voi un ampio riassunto dell’articolo, estremamente utile a tutti, ma in particolar modo a chi si interessa delle tecniche basate sulla connessione con il proprio Sé Superiore (e che presume un duro lavoro per vincere le emozioni negative).

Scrive Mursha:

“C’è un netto confine tra l’Uomo Comune e l’Uomo Esoterico. L’uomo comune interagisce con la forma, quello esoterico s’alimenta di sostanza. L’uomo comune gioisce e si rattrista, quello esoterico s’incuriosisce. Sono due persone completamente diverse, e non possono trovare un accordo...
Io adoro essere l’uomo (donna) comune. Tuttavia indosso regolarmente la divisa dell’uomo esoterico e scendo nelle cantine della mia anima per un'ordinaria manutenzione.  Perché non voglio avere mai il cattivo umore, e voglio che questo, al primo accenno, sparisca in automatico, senza alcuna partecipazione da parte mia...

Ma così non è sempre stato.

Prima di iniziare esamineremo  le  soluzioni che possiede l'Uomo Comune.
Dunque, il nostro Uomo Comune ha il cattivo umore.



1.   Lui descrive il suo stato, le sue sensazioni, e tutto ciò che ne pensa.. e così  fissa il proprio stato negativo.
2.   Accusa il tempo, i colleghi, i parenti, il governo e tutti quanti.  E cos’ afferma la sua dipendenza da loro,  regalando a chiunque il comando del proprio destino.
3.   Accusa se stesso, perdendo così la benevolenza della persona più vicina, e  cioè di se stesso.
4.    Non analizza ma si tuffa nell’abisso delle onde negative a corpo morto e si lascia trascinare dalle onde emotive. Riduce ad un punto solo le proprie risorse.
5.   Trova nei libri, o secondo i suggerimenti degli altri, qualche modo per uscirne con il sostegno delle forme.  Sarà una tisana, sarà vedere le cose sotto un’altra angolazione,  sarà lo shopping o il viaggio. Potrebbe anche  per un po’ alleggerire la situazione. Ma c’è un “ma”: per farlo servono  tempo, energie, denaro, e non sempre li abbiamo.
Come vediamo, le azioni dell’Uomo Comune peggiorano la situazione oppure temporaneamente la migliorano ricorrendo  ad  altre risorse.

L’Uomo Esoterico, invece,   realizza una svolta della coscienza, e questo non è facile. Lui capisce che  il mondo esterno in realtà è il mondo dentro di lui, è esterno solo come forma.
Il suo motto è “per cambiare il mondo cambio me stesso”. Lui lavora solo con se stesso e lo Spazio delle varianti  gli offre i suoi settori migliori.



Come fa lui il proprio SALTO lasciando definitivamente la situazione negativa?

Riflettiamo. Nel corso della vita l’uomo impara a risolvere alcuni problemi, ma ancor di più impara a risolverli nel corso di molte vite, comprese quelle virtuali. E allora andiamo mentalmente al punto della migliore soluzione del problema.

Affermiamo:

PRIMA O DOPO, IN UN MODO O IN UN ALTRO, IN QUESTA O IN UN'ALTRA VITA, NELLA SEQUENZA DELLE MIE INFINITE INCARNAZIONI, REALI O VIRTUALI, NELLO SPAZIO DELLE VARIANTI, C’E’ UN PUNTO DOVE QUESTA SITUAZIONE  SI STA RISOLVENDO NEL MODO MIGLIORE.
IO SPOSTO LA MIA ATTENZIONE SU QUESTO PUNTO E SINTONIZZO IL MIO CORPO PER RICEVERE LE VIBRAZIONI DA II’. LE VIBRAZIONI IDEALI ARMONIZZANO IL MIO PRESENTE.

Avete notato  la discordanza dei tempi? 

...prima o dopo... in un modo o in un altro.. non dovrebbe seguirne il futuro anziché il presente ("c'è un punto...")? 
No invece, Mursha  usa volutamente il presente, riferendosi al cerchio  perfetto dei qui ed ora, dove passato, presente e futuro si mescolano. Giusto, siamo nell'universo quantistico e mistico!


Mursha precisa, rispondendo alle domande dei lettori, che non dobbiamo visualizzare il punto. Basta sapere che quel punto ESISTE. Dobbiamo ripetere l’affermazione avendo un corpo rilassato, perché  quando stiamo affermando qualcosa, la nostra recita si accompagna  da certi spasmi muscolari, il che conferma che il corpo continua a subire l’azione della causa negativa. In questo caso, la recita dell’affermazione è solo il tentativo di stordire una sofferenza crescente. Il corpo grida: va tutto male!  
E allora,  bisogna fare qualcosa,  dobbiamo  elaborare la situazione, emergendo dall’inferno. Saltarne fuori.
Perché è così importante essere rilassati?

Ecco l’esempio che riporta Mursha. Paragona la coscienza umana ad una soluzione salina super-concentrata. Basta apportare un altro granello di sale, ed inizia la cristallizzazione,  formande le infinite figure e sentieri salini. 
La nostra attenzione li segue, e dietro all’attenzione  cammina la sua compagna – l’energia (“l’energia segue il pensiero”!).

Per esempio: voglio, dice Mursha, che tutte mi invidino perché ho un buon marito. 
"Il pensiero è: Mio marito è meglio di tutti gli altri mariti.
Ed inizia la cristallizzazione, cominciano a  formarsi le figure di “sale”:

- vuol dire che ci sono i mariti migliori e peggiori;
- vuol dire che ci sono quelli che sono peggio del mio;
- il marito di Marina lo è...
- vuol dire che ci sono anche quelli che sono meglio del mio;
- non sarà quello di Valentina?
- ma anche se così fosse, Valentina è una stupida...
- e che dire, anch'io ho già le rughe... ecc.



L’energia si disperde, corre lungo il labirinto fino allo sfinimento...per cui alla fine non ho la soddisfazione... Anzì, mi sento stanca e irritata. E tutto questo è nato perché ho avuto un pensiero vanitoso, ma tutto sommato, non brutto. Vi immaginate cosa succede quando  facciamo nascere pensieri negativi?"

Ecco cosa fa Mursha per evitare questa situazione:

1.   Rilassamento. Ripeto come un mantra: “Fronte, nuca, collo, spalle”... rilassando le rispettive aree.
2.   Recito il “Padre Nostro”  in inglese o in tedesco.
3.   Sposto l’attenzione per rilassare una parte del corpo contratta...



La cosa più importante è sapere che l’Universo non è logico. Sfruttalo! Il mondo è così paradossale, così illogico che puoi far girare lo spazio come vuoi, ma non mettendolo sotto il tuo controllo, al contrario,  provando fiducia e rilassamento. Questo mondo è SOLO TUO. Ti ascolta, vuole esserti amico.


Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.