Si è verificato un errore nel gadget

mercoledì 15 gennaio 2014

LA RADIONICA CLASSICA E LA RADIONICA "RUSSA": CHE DIFFERENZA C'E' ?




Come sarà noto a chi frequenta i corsi e i seminari sulla crescita personale, la radionica è una straordinaria tecnica di riequilibrio energetico nata agli inizi del 900 e oggi diffusa in tutto il mondo, malgrado se ne parli poco, anche perché il lavoro dell’operatore radionico è un lavoro introspettivo che richiede la solitudine e la concentrazione.
La radionica come la conosciamo in Occidente è considerata un trattamento complementare che utilizza i circuiti grafici, le rate numeriche, i protocolli di moderni “sciamani” e i numerosi strumenti creati appositamente per focalizzare l’intento dell’operatore. I trattamenti vanno per ripetizioni, mentre l’operatore controlla periodicamente lo stato del paziente analizzando un suo campione (una foto, una ciocca di capelli), e correggendo i rimedi da inviare.

In Occidente è conosciuta la radionica franco-belga, la radionica anglo-americana, e poi quella “sciamanica” (Raymon Grace e scuole dell’America Centrale).
In Russia, invece, si è formata una scuola radionica del tutto particolare. Prima di tutto, gli operatori russi non usano la parola stessa “radionica”, definendo il loro operato generalmente come “cure radiestesiche”. A me non piace questo termine, mi sembra riduttivo, anche in virtù della mia formazione come "radionica classica".
Il principale strumento dell’operatore russo è il suo pendolo; escluse le macchine radioniche o i circuiti grafici.
Un’altra caratteristica russa è la tendenza a dare una grande importanza alla SPIRITUALITA’ dell’operatore.
La platea degli appassionati è piuttosto vasta. E’ difficile dire poi, se tutti ci riescono, ma l’idea stessa di poter guarire con l’aiuto della mente e dello spirito pervade moltissimi forum in rete. Anche qui, digitando le parole «forum dei guaritori» ho trovato 2 milioni di risultati. Davvero tanti!


Dunque, le caratteristiche principali della radionica russa, a mio avviso, sono le seguenti:
- 1. Nasce e si sviluppa coniugando l’antica SPIRITUALITÀ russa mirata all’evoluzione dell’ANIMA e dello SPIRITO in ciò che è chiamato il Sistema della Mente Suprema, e le scoperte d’avanguardia dei FISICI quantistici, soprattutto russi. Per questo io definisco la radionica russa come “esoterico-scientifica”.

- 2. Non utilizza strumenti o macchine che generano frequenze o simili; il ruolo centrale spetta all’OPERATORE STRETTAMENTE COLLEGATO AL PROPRIO SE’ SUPERIORE (QUEST’ULTIMO FA PARTE DEL SISTEMA DELLA MENTE SUPREMA). Infatti, qual'è la macchina radionica più potente? E' la mente dell'operatore. Tutte le macchine radioniche, per quanto possano essere belle da vedere, da lavorare o da costruire (ho avuto una vera passione per le macchine radioniche, comprese quelle antiche con manopole) non sono altro che l'estensione della mente dell'operatore.
E che cosa è ancora più potente della mente? E' lo Spirito, facente parte del Sé Superiore...

- 3. La radionica russa mira alla guarigione definitiva scoprendo ed eliminando le cosiddette CAUSE PROFONDE DELLE MALATTIE CHE SONO DI CARATTERE ENERGETICO-INFORMAZIONALE E VANNO A COLPIRE LA MATRICE PROFONDA DELL’UOMO (NON SI TRATTA DEL SOLO CORPO FISICO). Tutte le altre CAUSE note alla medicina ufficiale o agli operatori olistici (come miasmi ecc.) scompaiono come per incanto. 
 


Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.