Si è verificato un errore nel gadget

lunedì 24 febbraio 2014

LA RADIESTESIA SENZA ERRORI...E' POSSIBILE?



In questo BLOG parlo di diverse tecniche curative, più o meno esoteriche o scientifiche, che oggi si possono trovare nel web russo.
E mi possono chiedere:
ma hai un metodo"dalla A alla Z", per curare una persona?
Si.
E' la "Medicina Multidimensionale" di L.Puchkò e il successivo metodo, "Le Energie della Guarigione e la Formula dell'Appello".
Entrambi sono basati sull'uso del pendolo.
Entrambi sono basati sulla radiestsia che esclude gli errori, i vari "te la canti e te la suoni".
E' troppo importante conoscere bene la radiestesia.
Quali sono i segreti?
- Perché molti continuano a credere di sbagliare?
- Perché molto dicono: ho provato, ma... troppi errori!
- Se si sbagliano, perché?
- Io ho trovato le risposte proprio nella radiestesia russa.

Ho pensato di dare qui, per chi si interessa davvero e decide di imparare a curarsi, 3 lezioni introduttive di radiestesia:
1.Conoscere la radiestesia. Il sesto senso a portata di mano.
2.La sensibilità radiestesica e il pendolo ottimale.
3.Come cominciare.

Chi deciderà di proseguire potrà farelo o da solo (ci sono tanti libri) o frequentando qualche corso. Oppure fare un piccolo corso dove si parlerà molto della scuola radiestesica russa.

1. CONOSCERE LA RADIESTESIA. IL SESTO SENSO A PORTATA DI MANO.

Se dite che avete visto in qualche TV commerciale un “mago” che muoveva il pendolo per rispondere alla domanda della signora Maria circa il suo marito infedele, cancellate dalla mente questa immagine!

La radiestesia è un’antichissima arte che aiuta a connettersi con il proprio subconscio.
Serve soprattutto per conoscere, ma anche per curare se stessi.
Se la fate bene, nel rispetto delle regole, e con costanza, la radiestesia ti permetterà di capire che cosa non va nella tua salute e soprattutto PERCHE’ non stai bene.

E la salute è un bene supremo. Sulla guarigione olistica sono stati scritti migliaia di libri. In internet puoi leggere centinaia di migliaia di pagine su questo argomento.
Il guaio è che alla fine leggi talmente tante cose che non le sai più distinguere.
C’è qualcosa però, che potete fare anche voi, per tornare ad essere in salute. La strada non è lunga. Non sarà lunga, se imparate a tirare fuori quelle informazioni preziose che sono raccolte nel vostro subconscio, come nel subconscio di ogni persona.

Fare la radiestesia serve per questo.
Una persona che sa usare uno degli strumenti radiestesici (una verga, un biosensore, un pendolo) è capace di ottenere un’informazione completa e veritiera su se stessa e sul mondo circostante, andando oltre i suoi 5 sensi, o attivando il sesto senso, come dicono in molti.

Malgrado l’arte di radiestesia esista da millenni la scienza spesso la ignora o classifica come qualcosa al limite del paranormale.
Ma oggi, quando le scoperte della fisica stanno cambiando molti punti di vista (anche quelli della scienza), possiamo finalmente ammettere che anche negli ambienti scientifici, malgrado lo scetticismo e la negazione, si sta formando e si sta affermando la biofisica informazionale.
Ciò significa che aumentano degli scienziati dalla reputazione “immacolata” che studiano le risorse dell’essere umano che oltrepassano quelli note, basate sul pensiero logico.

Da questo punto di vista, la capacità radiestesica rappresenta un grande interesse. 


Esistono due punti di vista sul fenomeno radiestesico, o due scuole: fisica e mentale.
1. Secondo la scuola fisica tutto irradia, e il radiestesista è un recettore che capta i segnali energetici tradotti nei movimenti involontari dei muscoli della mano che tiene il pendolo;
2. Secondo la scuola mentale il radiestesista sfrutta le enormi possibilità del suo essere profondo e del suo pensiero. In questo senso la radiestesia è un fenomeno extrasensoriale ed è vicina alla telepatia e alla chiaroveggenza;
3. E secondo alcuni ricercatori russi il radioestesista interagisce con i campi informazionali dell’Universo sfruttando le proprietà del “campo torsionale” grazie al quale ogni oggetto esistente potrebbe essere percepito contemporaneamente nel passato, nel presente e nel futuro.

Ma che cosa sappiamo esattamente? Quali sono i punti fermi?Che cosa hanno capito e concordato i grandi radioestesisti di ieri e di oggi?

- Tutto ciò che è materia “IRRADIA”, o vibra, su determinate lunghezze d’onda. Siamo capaci di captare alcune di queste lunghezze avvalendoci di certi strumenti, mentre la natura di altre onde è ancora sconosciuta;
- Sia il pendolo sia la verga/biosensore sono degli oggetti INERTI e non possono muoversi da soli. Serve un OPERATORE;
- Ogni persona è dotata di enormi capacità psichiche di cui spesso è all’oscuro. Ne fa parte anche il SENSO RADIESTESICO. Il senso radiestesico in molti è atrofizzato, grazie anche al nostro stile di vita. Circondati dalle comodità a protetti nelle nostre case, noi oggi possiamo fare a meno dei sensi che i nostri antenati avevano molto sviluppati. Proprio il senso radiestesico permette all’uomo di captare l’informazione/onde che la materia trasmette.

- Per risvegliare l’effetto radiestesico l’uomo deve servirsi degli appositi STRUMENTI;

- Come è già stato detto, una delle più preziose applicazioni dell’arte di radiestesia è la capacità di capire e di analizzare se stessi. Moltissimi radioestesisti russi seguono il metodo di auto-guarigione (“La medicina Multidimensionale”) messo a punto dalla scienziata e radioestesista Liudmila Grigorievna Puchkò.
Nei suoi cinque libri la Puchkò afferma che il subconscio di ciascuno di noi è “geniale” perché ricorda e sa tutto ciò che era avvenuto all’organismo nel corso della vita e anche oltre la stessa, e sa anche quali metodi si deve adoperare per guarire.
Manca poco. Occorre imparare a COLLEGARSI COSCIENTEMENTE CON IL SUBCONSCIO per accedere a questa informazione. La capacità di auto-analisi e di auto-guarigione, secondo la Puchkò, ci è data dalla Natura.

Lavorare con il pendolo significa, in pratica, far arrivare l’informazione dal subconscio in forma chiara, ricorrendo ad una convenzione mentale.
Significa APRIRE IL CANALE “SUBCONSCIO-COSCIENZA” e sfruttare questa apertura. Questa è la differenza della scuola radiestesica russa da molte altre.
Secondo un altro monumentale metodo russo che continua e aggiorna il lavoro della Puchkò, “Le Energie della Guarigione e la Formula dell’Appello”, ben 98% della popolazione terrestre sarebbero capaci di ottenere le informazioni tramite il pendolo.

1 commento:

  1. molto interessante tutto cio che tratta questa scienza . Bello davvero! grazie a questi grandi scienziati grazie a nome di tutti noi

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.