Si è verificato un errore nel gadget

giovedì 27 marzo 2014

MALEDIZIONI DI FAMIGLIA




La foto della vecchietta desolata a causa di un raggiro raffigura una nonnina russa che aveva consegnato  tutti i suoi risparmi  - 128 mila rubli – pochi in euro ma molti per quella anziana - a un sedicente mago che l'aveva convinta che i suoi malanni provengono da una maledizione di famiglia... 
Casi simili succedono in tutto il mondo, perché la gente crede che dei fardelli invbisibili possano essere tolti esclusivamente  dagli «addetti ai lavori», spesso in malafede o semplicemente non aventi degli strumenti adeguati per lavorare sui programmi energetco-informazionali che formano le fondamenta delle nostre malattie  o dei nostri disagi esistenziali.
Invece, con il metodo Puchkò coloro che vogliono andare fino in fondo non avranno di che temere, perché non a caso questa è la radionica ...esoterico-scientifica.

Le  maledizioni ricevute dalla famiglia hanno una notevole carica energetica, grazie alla  forte tensione emotiva che li accompagna, e al loro contenuto, anch'esso fortemente negativo.
Colpiscono fino alla settima generazione, secondo la Puchkò (la discendenza dalla parte del padre e della madre). Di solito queste maledizioni danneggiano lo spazio del  «Sé Superiore» bloccando tutto il sistema della gestione dell'organismo, e in particlolare, il corpo astrale.
Per poter eliminare da soli una maledizione di famiglia bisogna imparare quali sono le cause profonde che la Puchkò aveva individuato, quali sono le loro caratteristiche, sapere lavorare con il pendolo sui quadranti e avere un pò di pazienza. Tutto qui. Per il resto, ci sono dei protocolli che guidano l'operatore  (servono soprattutto all'inizio, perché poi, inevitabilmente,  inventeremio le tecniche nostre, affinate nel corso del lavoro, che saranno molto intuitive).

Per capirci, dobbiamo chiedere :
-       --quante maledizioni di famiglia hanno causato l'attuale stato dell'organismo (o dell'organo)?,
-       - da chi proviene (dalla parte della madre? Del padre?),
-       - quale generazione della famiglia di nostra  madre (del nostro padre) aveva ricevuto la maledizione? In alcuni casi la maledizione può diffondersi fino alla nona generazione.
Secondo la tesi della Puchkò, le maledizioni si lanciano in seguito a degli atti intesi come errori/offese ecc, tutti rientranti nella lista dei «peccati»,  di solito  sono accompagnati da un'esplosione delle emozioni negative da entrambe le parti. E abbiamo i quadranti dei peccati...


Ma attenzione,  non tutti i membri della stessa famiglia ricevono ugualmente  delle sorpresine dal lontano passato. Solo alcuni. Lavorando con i peccati dobbiamo capire,  quanti e quali peccati  commessi da noi – sono sempre delle vibrazioni negative che attirano il loro simile -   avevano attirato questa maledizione Prima si lavora sul peccato/i da noi commesso/i , poi si deve precedere all'eliminazione della maledizione.  In pratica,  si deve trovare minimo DUE peccati: quello che aveva attirato la maledizione e quello che  sta al centro della maledizione, quel lontanto errore commesso dagli avi ... Riflettiamo su quello o quelli che abbiamo commesso noi,  ricordando che non si può cancellare un peccato, lo si può solo «espiare» lavorando coscientemente per cancellare dal proprio comportamento ogni sua traccia, chiedendo perdono, prendendone coscienza.

In presenza di molte maledizioni di famiglia si forma un Sistema dell'Esperienza Condensata – SEC (è un accumulo di negatività)  avente un codice numerico.
A volte  occorre indagare se la maledizione è accompagnata dalle Strutture Energetiche Multidimensionali di Comando (SEMC, o "Spazzini Cosmici"), se ci sono e non sono state eliminate,  le maledizioni torneranno. 

Anche le malidizioni di famiglia si eliminano con delle Sequenze Vibrazionali, ma se il canale che ci collega con il Divino non è danneggiato, è possibile tentare di eliminare questo accumulo di negatività con l'aiuto di una preghiera:

«Signore,  liberami da un accumulo di negatività  avente il codice numerico …, insieme alla  SEMC, dimensionamento …, che si trova nel corpo …, nonché sulla connessione ….. (per es., del surrenale destro con il chakra Svadhistana)».

Chiedete quante volte si deve ripetere la preghiera controllando il risultato.




Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.